ANALISI TERMOGRAFICA - ISPEZIONI E PERIZIE TERMOGRAFICHE

OPERATORE TERMOGRAFICO 2 LIVELLO UNI EN ISO 9712

TERMOGRAFIA-ANALISI TERMOGRAFICA-ispezioni termografiche in edilizia;industria;veterinaria

Operatore termografico di 2° livello, certificato dall'Ente Bureau Veritas offre la propria esperienza nell’uso della termocamera per produrre immagini a infrarossi equine 40 volte più sensibili rispetto alla mano umana, con precisione fino a 0,05°C in grado di registrare 70.000 letture di temperature individuali in ogni termogramma. Tali caratteristiche, insieme all'alta risoluzione delle immagini termiche e digitali acquisite consentono di individuare con precisione ciò che richiede interventi e/o ulteriori esami specifici.

La certificazione di operatore termografiche di 2° livello permette di far acquisire alle indagini anche il valore di perizie termografiche.

Termocamera per analisi termografiche

Il funzionamento della termocamera si basa sulla rilevazione senza contatto dell’energia termica emessa dagli oggetti con detector aventi proprietà piroelettriche. Questa energia viene poi convertita attraverso circuiti integrati in un segnale elettronico che viene in seguito elaborato da software specifici al fine di produrre immagini digitali e realizzare calcoli analitici della temperatura attraverso il computer.

La visualizzazione delle immagini ad infrarosso, immagini termiche o radiazioni di calore, viene fatta utilizzando diverse colorazioni in scala per mettere in evidenza i punti caldi, quelli freddi e le differenze di calore esistenti tra le varie parti della superficie esaminata. Si ottiene così una rappresentazione del gradiente termico tra zone diverse del corpo e un modello della distribuzione termica dell’oggetto. 

L'applicazione può essere effettuata in diversi ambiti (termografia edile, termografia industriale, termografia veterinaria, termografia equina, etc...)

La certificazione di operatore di 2° livello acquisita da parte dello Studio Tecnico Ingegneria-Ing. Maurizio Fabbri, permette di dare alle indagini termografiche anche la valenza di PERIZIE TERMOGRAFICHE.

Con la termocamera è quindi possibile effettuare un'ispezione/indagine termografica senza interruzione delle attività.

Gli specifici audit energetici sono effettuati in diversi ambiti: 

  • Edile: verifica delle dispersioni termiche, della qualità della coibentazione, individuazione di zone di umidità in cui è maggiore la probabilità di localizzazione di muffe, infiltrazioni;
  • Impiantistico: esame e verifica dello stato di funzionamento dei componenti degli impianti industriali e non (moduli fotovoltaici, motori, cinghie di trasmissione, pulegge, etc) senza alcuna interruzione del processo produttivo

La termocamera misura l'energia infrarossa irradiata e converte i dati in mappe di temperature corrispondenti per poter effettuare l'indagine infrarosso.

L'ispezione termografica eseguita con una termocamera ad infrarossi mostra esattamente dove si trovano i problemi non visibili ad occhio nudo e contribuisce a diagnosticare correttamente le aree soggette a perdite energetiche e difetti di funzionamento.


caratteristiche della termocamera utilizzata per effettuare indagine infrarosso

Termocamera per analisi termografiche

SPECIFICHE IMAGING

Risoluzione IR  76.800 (320x240)
Sensibilità Termica  <0.06°C
Intervallo di misura della temperatura -20°C - 250°C
Modalità di misurazione Punto centrale, riquadro rettangolare, rilevazione caldo/freddo automatica
Frame rate  9Hz
Campo visivo FOV 45°x34°
Messa a fuoco  Fissa
Rilevazione automatica caldo/freddo Indici max/min automatici all'interno dell'area

Ispezione termografica - Perizie termografiche


termografia equina e veterinaria

L'analisi termografia equina è considerata una tecnica di imaging diagnostico e, poiché si basa sulla parte infrarossa della radiazione elettromagnetica, è completamente non invasiva sia per l’operatore sia per il soggetto ripreso. 

edilizia

Nel settore dell'edilizia possono essere diagnosticati problemi relativi a perdite d'acqua, ammaloramento dell'impermeabilizzazione dei solai di copertura, ponti termici, "cattivo" isolamento termico.

impiantistico

Nel settore impiantistico possono essere diagnosticati problemi relativi a contatti elettrici difettosi e/o surriscaldati, componenti elettronici difettosi, cavi elettrici irregolarmente caldi.

Collegamenti elettrici allentati, impropria lubrificazione dei cuscinetti, pompe e/o motori in sovraccarico, disallineamenti di accoppiamento, rappresentano le applicazioni dove un cambiamento di temperatura indica una condizione indesiderabile. Poiché guasti elettrici tipici si verificano quando vi è un aumento di temperatura di circa 50°C, le eventuali problematiche possono essere rilevate con largo anticipo.